News

Cosa sono i Chakra?

Vortici di energia vibrazionale

I chakra, parola che in sancrito significa “ruota”, sono concettualmente dei centri energetici che assorbono e distribuiscono il Prana, l’energia universale. Secondo la visione yogica, oltre al nostro corpo materiale ne abbiamo uno energetico e invisibile (il corpo sottile) che regola le nostre attività intellettuali e spirituali.

Il sistema dei 7 Chakra

I chakra fanno parte di un sistema energetico che include anche migliaia di nadi, assimilabili ai meridiani della medicina tradizionale cinese, attraverso cui flisce l’energia vitale. La colonna vertebrale è il canale energetico principale, lungo cui scorrono le tre nadi maggiori: Ida, Pingala e Sumshumna. Tutte e tre partono dalla base della colonna vertebrale e salgono fino alla sommità del capo. Sumshumna scorre centralmente, in modo rettilineo, mentre Ida e Pingala salgono a spirale: ogni volta che incrociano si genera un chakra.

I chakra principali sono 7 e sono composti di un vortice anteriore ed uno posteriore fatta eccezione per il primo ed il settimo, che invece sono singoli. Solitamente sono collocati in prossimità delle più importanti ghiandole endocrine (che producono gli ormoni responsabili di moltissime funzioni fisiche e psichiche) o di gangli nervosi con un altro grado di attività.

I chakra presiedono quindi aspetti fisici, ma anche emotivi e comportamentali, influenzando ampiamente la nostra vita. Per questo è importante che funzionino “correttamente”, cioè che l’energia scorra in modo fluido e il chakra sia aperto.

Quando vi sono ostacoli che impediscono un flusso energetico equilibrato si dice invece che il chakra è chiuso o bloccato anche se questa definizione può essere fuorviante, dato che lo squilibrio può derivare anche da sovraccarico energetico, quando il chakra ruota troppo velocemente.


I 7 Chakra principali

Esistono molti centri energetici sparsi nel corpo, ad esempio nei polpastrelli, nel palmo delle mani, nei piedi e nella lingua, ma come dicevamo i chakra principali sono 7:

Muladhara
Chakra della Base, situato nel perineo, è collegato con i nostri istinti di sopravvivenza ed al nostro senso di realtà (elemento terra)
Svadhisthana
Chakra Sacrale, situato nell’addome, dietro gli organi sessuali, è collegato alle emozioni ed alla sessualità (elemento acqua)
Manipura
Chakra del Plesso Solare dove è collocato, regola la nostra alimentazione, la volontà ed autonomia personali, così come il nostro metabolismo (elemento fuoco)
Anahata
Chakra del Cuore,  in posizione centrale funge da ponte tra corpo, mente, emozioni e spirito. É la nostra fonte di amore e di connessione con l’ambiente esterno, ci permette di amare profondamente, di sperimentare la pietà e un senso profondo di pace (elemento aria)
Vishuddha
Chakra della Gola, è il centro della comunicazione e  rappresenta la capacità di esprimere la nostra natura più vera (elemento etere)
Ajna
Chakra del Terzo Occhio, collocato tra le sopracciglia, è il centro dell’intuizione che apre le porte alle nostre facoltà psichiche e alla “comprensione” (elemento luce)
Sahasrara
Chakra dei “mille petali” si trova alla sommità della testa, per questo è anche detto Corona. E’ il chakra che ci collega con il Sé superiore e l’Universo, centro dell’illuminazione e della connessione spirituale (elemento metallo)

Oltre allo yoga, la meditazione è molto utile per riequilibrare i chakra.

 

Se ti fa piacere...condividi!